Mobilità Sostenibile
e Smartcity

Mobilità sostenibile e Smartcity2018-01-31T16:54:21+00:00

mobilità sostenibile

innovazione urbana e smartcity

energia

GIS

geoblog

Una tradizionale attenzione ai temi del territorio e dell’ambiente è consolidata in uno staff professionale che vede presenti gli apporti disciplinari dell’urbanistica e delle scienze regionali, delle scienze economiche e sociali e delle discipline geologiche e naturalistiche, della ingegneria ambientale e dei trasporti. Alla struttura operativa interna si affiancano collaborazioni esterne che consentono di configurare di volta in volta i gruppi di lavoro più idonei alle specifiche finalità di ciascun progetto.

PROGETTO STREETLIFE
Unione Europea, 2013-2016
Progetto di ricerca finanziato dalla Commissione Europea nell’Ambito del Settimo Programma Quadro per la creazione di un sistema di informazioni sulla mobilità multimodale finalizzato alla sostenibilità e alla riduzione delle emissioni. Il progetto riguarda le città di Berlino, Tampere e Rovereto ed oltre alle municipalità coinvolge istituti di ricerca come la Fondazione Bruno Kessler, Frauhnofer Focus, l’Università di Tampere e imprese come Siemens A.G.

PUMS DELLE CERAMICHE
Comuni di Fiorano Modenese, Formigine, Maranello e Sassuolo, 2016
Servizio di redazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (P.U.M.S.) intercomunale dei comuni di Fiorano Modenese, Formigine, Maranello e Sassuolo.

ANALISI STATISTICHE PER AZIONI AFFERENTI IL PROGETTO “LA FRAGILITA’ FECONDA. SVILUPPO DI UN WELFARE COMUNITARIO ORIENTATO AL SUPPORTO DELLA VULNERABILITA’ SOCIALE E DELL’AUTONOMIA
Comune di Bergamo, 2016- in corso
Il progetto riguarda due moduli di attività:
Costruzione di una immagine e di una interpretazione dei Paesaggi sociali della città di Bergamo realizzata attraverso l’elaborazione e la rappresentazione dei dati relativi ai censimenti 2001 – 2011 e supporto formativo alla interpretazione delle elaborazioni statistiche agli operatori interessati.

IN BICI NEL TEMPO – SITO DEL PROGETTO INNOLABS
Regione Liguria, 2014–2015
Sviluppo della azione di assistenza tecnica al Progetto Innolabs “Valorizzazione archeologica dell’Imperiese” attraverso lo sviluppo di una conseguente azione di marketing territoriale attraverso l’implementazione di un sito tematico per la fruizione “In bici nel tempo”.

OSSERVATORIO URBANISTICO PER IL PROGETTO DI SVILUPPO Area Vasta Sud Salento (LE)
In ATI con MEMAR MONTASSEGNI, 2013–2015
Progetto “Sviluppo del sistema di e-governement regionale nell’Area Vasta Sud – Salento 2020″. Costruzione del quadro digitale della pianificazione urbanistica comunale.

PIANO DI AZIONE PER l’ENERGIA SOSTENIBILE (PAES) DEI COMUNI DELL’UNIONE ROMAGNA FORLIVESE
Comune di Forlì, 2014-2015
Elaborazione dei 14 PAES dei Comuni dell’Unione e monitoraggio del PAES del Comune Capoluogo redatti in seguito alla adesione al “Patto dei Sindaci” (Conveneant of Majors) per la riduzione delle emissioni di Gas climalteranti attraverso lo sviluppo di fondi energetiche rinnovabili e l’efficientamento energetico. Incarico svolto come capofila di un ATI con Nomisma Energia.

PIANO DELLA MOBILITA’ SOSTENIBILE DELLA PIANA DI CASTELLUCCIO
Comune di Norcia (PG), 2015
Predisposizione di un Piano di Azione per la Mobilità Sostenibile della Piana di Castelluccio nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini (luogo candidato alla individuazione come Patrimonio dell’Umanità UNESCO) orientato ad individuare soluzioni di breve, medio e lungo termine.

INDICATORI COOPERATIVI PER IL MONITORAGGIO DEL PON METRO
Fondo Sviluppo, 2015
Elaborazione di un quadro di indicatori (indicatori di rilevanza, di target, di impatto, di contesto e esprimono le condizioni istituzionali, di potenziale) selezionati con la finalità di sostenere una azione di orientamento (e poi di monitoraggio) nei confronti delle politiche del Programma Operativo Nazionale “Aree Metropolitane” consentendo di porle in relazione ai diversi contesti territoriali considerati e messi a confronto, nel nostro caso le 15 Città Metropolitane.

PIANO DI AZIONE PER l’ENERGIA SOSTENIBILE (PAES) DEI COMUNI DELL’UNIONE ROMAGNA FORLIVESE
Comune di Forlì, 2014-2015
Elaborazione dei 14 PAES dei Comuni dell’Unione e monitoraggio del PAES del Comune Capoluogo redatti in seguito alla adesione al “Patto dei Sindaci” (Conveneant of Majors) per la riduzione delle emissioni di Gas climalteranti attraverso lo sviluppo di fondi energetiche rinnovabili e l’efficientamento energetico. Incarico svolto come capofila di un ATI con Nomisma Energia.

ECOQUARTIERE DI VILLAFRANCA DI VERONA
Comune di Villafranca (VR), 2014-2015

IN BICI NEL TEMPO – SITO DEL PROGETTO INNOLABS
Regione Liguria, 2014-2015
Sviluppo della azione di assistenza tecnica al Progetto Innolabs “Valorizzazione archeologica dell’Imperiese” attraverso lo sviluppo di una conseguente azione di marketing territoriale attraverso l’implementazione di un sito tematico per la fruizione “In bici nel tempo”.

I LUOGHI DEL CUORE
Fondo Ambiente Italiano, 2014
Elaborazione e restituzione cartografica delle segnalazioni raccolte nei 6 censimenti della campagna dei Luoghi del Cuore.

WEB GIS DEL PIANO DELLA RICOSTRUZIONE
Comune di Medolla (MO), 2014
Realizzazione del web-gis per la pubblicazione e la consultazione on line del Piano della Ricostruzione del Comune.

WEB GIS DEL PIANO DELLA RICOSTRUZIONE
Comune di Camposanto (MO), 2014
Realizzazione del web-gis per la pubblicazione e la consultazione on line del Piano della Ricostruzione del Comune.

MOCCA GIS
Comune di Vezzano sul Crostolo (RE), 2014
Partecipazione al progetto regionale MOCCA GIS e caricamento dei dati nel portale regionale.

PIANO DI AZIONE PER l’ENERGIA SOSTENIBILE (PAES) DEL COMUNE DI VILLAFRANCA DI VERONA
Comune di Villafranca (VR), 2014
Elaborazione del PAES del Comune redatto in seguito alla adesione al “Patto dei Sindaci” (Conveneant of Majors) per la riduzione delle emissioni di Gas climalteranti attraverso lo sviluppo di fondi energetiche rinnovabili e l’efficientamento energetico.

PGTU DI VILLAFRANCA DI VERONA
Comune di Villafranca (VR), 2014
con Netmobility srl
Redazione del Piano Generale del Traffico Urbano per il comune di Villafranca di Verona.

AGGIORNAMENTO PGTU PORTOGRUARO
Comune di Portogruaro (VE), 2014
con Netmobility srl
Costruzione di una Agenda Strategica per la accessibilità e la mobilità sostenibile nel Centro Storico in aggiornamento del PGTU nel contesto di un progetto per la valorizzazione del centro storico della Città di Portoguaro (VE).

PROGETTO MUSA MOBILITA’ SOSTENIBILE E ATTRATTORI CULTURALIU NELLE REGIONI DELL’OBIETTIVO CONVERGENZA : CITTA’ DI LECCE, COSENZA, TAORMINA E ALCAMO
Cittalia, 2013-2014
Dipartimento Funzione Pubblica – Sviluppo delle capacità di programmazione strategica e progettuale delle Amministrazioni delle aree urbane per la programmazione delle politiche e degli interventi in tema di sostenibilità.

PIANO DELLA SOSTA
AMR Rovereto, 2013-2014
Stesura del Piano della Sosta per il Comune di Rovereto.

PIANO DELLA MOBILITA’
Comunità della Vallagarina (TN), 2012-2014
Incarico per lo studio e la predisposizione del Piano della Mobilità relativo ai comuni facenti parte della Comunità di valle della Vallagarina.

AGENDA STRATEGICA DELLA MOBILITA’ PER IL CENTRO STORICO DI PORTOGRUARO
Comune di Portogruaro (VE), 2014
con Netmobility srl
Costruzione di una Agenda Strategica per la accessibilità e la mobilità sostenibile nel Centro Storico in aggiornamento del PGTU nel contesto di un progetto per la valorizzazione del centro storico della Città di Portoguaro (VE).

RAPPORTO SULLA QUALITA’ SOCIALE DELLE AREE METROPOLITANE
CGM Consorzio Gino Mattarelli, 2014
Rapporto sui caratteri della domanda sociale nelle 15 realtà metropolitane del Paese con approfondimenti sui paesaggi sociali delle città metropolitane e i temi metropolitani di interesse per lo sviluppo della azione della cooperazione sociale per le Città Metropolitane di Napoli e Milano.

QUADRO CONOSCITIVO
Comune di Mozzecane (VR), 2013
Predisposizione, verifica e caricamento del quadro conoscitivo per il PAT nei formati del Sistema Informativo Regionale.

QUADRO CONOSCITIVO
Comune di Schio (VI), 2013
Predisposizione, verifica e caricamento del quadro conoscitivo per il PAT nei formati del Sistema Informativo Regionale.

STUDIO DEL TRAFFICO
Comune di Rovereto (TN), 2013
Studio di approfondimento sugli impatti da traffico inerente a un nuovo complesso terziario\ commerciale sulla S.S. 12 a Rovereto (TN).

STUDIO MOBILITA’
Comune di Brentonico (TN), 2013
Studio di supporto della variante al piano regolatore per il miglioramento e la riorganizzazione della mobilità nel centro di Brentonico.

PROGETTO STREETLIFE
Unione europea, 2013
Progetto di ricerca finanziato dalla Commissione Europea nell’Ambito del Settimo Programma Quadro per la creazione di un sistema di informazioni sulla mobilità multimodale finalizzato alla sostenibilità e alla riduzione delle emissioni. Il progetto riguarda le città di Berlino, Tampere e Rovereto ed oltre alle municipalità coinvolge istituti di ricerca come la Fondazione Bruno Kessler, Frauhnofer Focus, l’Università di Tampere e imprese come Siemens A.G.

ANALISI INCIDENTALITA’
Comune di Villafranca (VR), 2013
Redazione del Piano Direttore della Sicurezza Stradale, propedeutico alla redazione del PGTU del comune di Villafranca.

STUDIO IMPATTI DA TRAFFICO
Comune di Ravenna, 2013
Studio di approfondimento sugli impatti da traffico inerente al POC tematico della Darsena di Città.

PROGRAMMA FRAMEWORK
Banca Europea degli Investimenti, 2013
Attraverso il Bando Framework CAIRE si è accreditata presso la Banca Europea degli Investimenti (BEI) per le attività di assistenza tecnica e consulenza del programma di Urban Developement.

IN ASCOLTO DI LIVORNO
Comune di Livorno, 2012
Servizi per la realizzazione dei processi partecipativi nell’ambito della revisione del Piano Strutturale e del Regolamento Urbanistico.

INTEGRAZIONI RILIEVI FLUSSI DEL TRAFFICO
Comunità della Vallagarina (TN), 2012
Campagna di indagine integrativa dei flussi di traffico.

INTEGRAZIONI PUM
Comune di Rovereto (TN), 2012
Approfondimenti del PUM con verifiche trasportistiche ed urbanistico territoriali in relazione a progetti in corso di definizione; (via Craffonara).

PIANO DELLA SOSTA
Comune di Nichelino (TO), 2012
Incarico per lo studio e la ricerca per la realizzazione di un Piano della Sosta relativo alle aree centrali presso Via Torino.

ISOLA AMBIENTALE DI MARCO
Comune di Rovereto (TN), 2012
Elaborazione di un progetto preliminare per la creazione di un ‘isola ambientale. Il progetto attraverso interventi di moderazione del traffico mira a migliorare le condizioni della mobilità della frazione di Marco (Rovereto).

SDF TANGENZIALE DI VILLAFRANCA
Comune di Rovereto (TN), 2012
Predisposizione di uno Studio di Fattibilità relativo all’ipotesi di una tangenziale a sud del comune di Villafranca di Verona.

STAZIONE MEDIOPADANA: GLI EFFETTI DELLE POLITICHE DI INNOVAZIONE TERRITORIALE
Associazione Industriali di Reggio Emilia, 2012
Rapporto di ricerca sugli effetti delle politiche di innovazione territoriale determinate dalle nuove (o possibili) realizzazioni infrastrutturali nell’area della bassa (Cispadana) e di Correggio (Nuovo Casello di Reggio Est) nella prospettiva della valorizzazione della nuova stazione Mediopana dell’Alta Velocità.

PROGETTO INNOLABS
2010-2012
Assistenza tecnica nell’attuazione del Progetto Innolabs “Valorizzazione archeologica dell’Imperiese”.

GREEN COMMUNITIES
Uncem, 2011
Supporto all’attività di analisi energetica territoriale per il Progetto “Green Communities nelle Regioni Obiettivo Convergenza”.

STUDI DEL TRAFFICO IN DUE COMPARTI DEL COMUNE DI ROVERETO
Comune di Rovereto (TN), 2011
ARCHISTUDIO – Architetti Ass.ti Fantin e Pangrazi
Predisposizione di due studi progettuali inerenti una diversa regolamentazione della mobilità di Sant’Ilario e nella zona del Follone in Comune di Rovereto.

PROGRAMMAZIONE POLITICHE E INTERVENTI IN TEMA DI MOBILITA’ E SOSTENIBILITA’
Cittalia Fondazione ANCI ricerche, 2011
Dipartimento Funzione Pubblica – Sviluppo delle capacità di programmazione strategica e progettuale delle Amministrazioni delle aree urbane per la programmazione delle politiche e degli interventi in tema di sostenibilità.

SCENARI VALUTAZIONE AMBITO MECCATRONICA
Comune di Rovereto (TN), 2011
Approfondimento delle valutazioni sul sistema della mobilità urbana relativo all’ambito Meccatronica.

VALUTAZIONE DELLA MOBILITA’ ALLA MICRO SCALA – AMBITO MANIFATTURA TABACCHI
Comune di Rovereto (TN), 2011
Approfondimento delle valutazioni sul sistema della mobilità urbana relativo all’ambito Manifattura Tabacchi.

STUDI PRELIMINARI SP3 DI BEDONIA
Provincia di Parma, 2011
Studio di fattibilità e progettazione preliminare dei lavori di “riqualificazione della S.P. 3 di Bedonia”.

BIKE-SHARING
Comune di Scandiano (RE), 2011
Incarico per la progettazione, il coordinamento in fase di progettazione e realizzazione, direzione lavori nell’ambito del progetto per l’implementazione della mobilità sostenibile attraverso la predisposizione di un progetto di bike-sharing e ricorso a fonti rinnovabili.

PIANO URBANO DELLA MOBILITÀ
Comune di Rovereto (TN), 2011
Predisposizione ed elaborazione del Piano Urbano della Mobilità del Comune di Rovereto.

SCENARI DI SIMULAZIONE DEL TRAFFICO
Comune di Gattatico (RE), 2011
L’incarico ha portato all’elaborazione del Modello di simulazione del traffico propedeutico a future previsioni urbanistiche del vigente PRG.

SCENARI DI SIMULAZIONE DEL TRAFFICO
Comune di Rovereto (TN), 2011
Predisposizione degli scenari di simulazione del traffico nell’ambito del progetto di riqualificazione di Via Benacense e Corso Bettini.

VALUTAZIONE DELLA MOBILITA’ ALLA MICRO SCALA AMBITO DI VERONA SUD
Comune di Veron, 2011
Valutazione delle interferenze del cantiere di Porta Trento per la costruzione del parcheggio e dei principali cantieri cittadini sulla viabilità ordinaria.

MASTERPLAN DELLA CITTA’ PUBBLICA
Comune di Schio (VI), 2011
Redazione di indagini e ricerche finalizzate allo sviluppo di politiche e progetti per la valorizzazione e la riqualificazione urbana della città di Schio.

GREEN COMMUNITIES
Uncem, 2011
Formazione di scenari socio economici di supporto e sviluppo della attività di analisi energetica territoriale per le quattro aree pilota (Cilento, Pollino, Tammaro-Titerno, Madonne) del Progetto “Green Communities nelle Regioni Obiettivo Convergenza” del Ministero dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare.

PIANO DI RECUPERO DELL’AREA DELLA CARTIERA DI ORMEA
Comune di Ormea (CN), 2011
Redazione della variante parziale al PRGC dell’area della cartiera di Ormea e la redazione del Piano di Recupero per l’Allestimento di un Parco di Attività.

LO SCENARIO INFRASTRUTTURALE DELLA STAZIONE MEDIOPADANA
Assindustria Reggio Emilia, 2011
Assistenza nella costruzione di una visione dello scenario infrastrutturale dell’area Nord di Reggio Emilia.

STRATEGIE PER L’AREA NORD
CNA Reggio Emilia, 2011
Predisposizione di un percorso di approfondimento e ricerca sulle prospettive di sviluppo dell’impresa minore nella realtà locale alle luce degli scenari di sviluppo dell’Area Nord di Reggio Emilia conseguenti all’entrata in esercizio della nuova stazione ferroviaria dell’Alta Velocità.

PAES
Tecnoparco del Lago Maggiore, 2011
Elaborazione dell’ inventario Base delle Emissioni (IBE) e della predisposizione del PAES relativo al gruppo di comuni con capofila Vigogna, per un totale di 10 comuni della Valdossola.

RIQUALIFICAZIONE AREA NORD
CCIAA di Reggio Emilia, 2010-2011
Servizio di assistenza tecnica per attività inerenti le valutazioni sul livello di infrastrutturazione economica dell’Area Nord del Comune di Reggio Emilia.

RIQUALIFICAZIONE DEGLI EDIFICI AREA EX – POLVERIERA
Consorzio Oscar Romero, 2010-2011

PIANO STRATEGICO DELL’ENERGIA
Comuni di Villadossola, Pieve Vergonte, Vogogna, Beura Cardezza, Piedimulera e Pallanzeno – Tecnoparco del Lago Maggiore (VB), 2009-2010
Redazione del Piano Strategico dell’Energia che prevede, in una prima fase, l’ analisi dei consumi e delle emissioni; la definizione degli scenari business as usual; l’analisi delle fatture energetiche di ciascun comune. La seconda fase è volta a definire e sviluppare azioni strategiche, articolate in scenari di sviluppo delle fonti rinnovabili e dell’efficienza energetica e proposte di intervento sugli edifici pubblici.

PIANO URBANO DELLA MOBILITA’ E PIANO GENERALE DEL TRAFFICO
Comune di Scandiano (RE), 2010
PUT: Redazione del Piano Urbano della Mobilità (P.U.M.) e Piano Generale del Traffico Urbano (P.G.T.U.) del Comune di Scandiano.

MASTERPLAN QUARTIERI DI PARMA (FASE 2)
Comune di Parma, 2010
L’incarico ha riguardato l’aggiornamento del masterplan dei quartieri al piano finanziario dell’anno (2010 – 2011 – 2012)., con un approfondimento relativo agli scenari di accessibilità pedonale e ciclabile dei servizio di quartiere e alla implementazione di una procedura di stima del grado di sicurezza/pericolosità degli attraversamenti pedonali a raso presenti sulla viabilità principale.

BANDO REGIONALE II Biennio Programma Casa, Candidatura per gli studi di fattibilità – Via Alfazio e Piazza Morioni
Comune di Poirino (TO), 2009
La candidatura al bando regionale si sviluppa attraverso la definizione dell’ambito di applicazione dello studio di fattibilità e l’inquadramento degli obiettivi strategici promuovendo la rigenerazione funzionale e la densificazione insediativa a funzioni residenziali in locazione sovvenzionata, agevolata/convenzionata ed autofinanziata della corte urbana di via Alfazio, la riqualificazione fruitiva dell’asse mercatale di via Amaretti e la rigenerazione funzionale ed insediativa di Piazza Morioni.

BANDO REGIONALE II Biennio Programma Casa, Candidatura per gli studi di fattibilità – asse urbano Via Marconi
Comune di Cossato (BI), 2009
La candidatura al bando regionale si sviluppa attraverso la definizione dell’ambito di applicazione dello studio di fattibilità e l’inquadramento degli obiettivi strategici per garantire l’incremento dell’offerta di edilizia sociale, promuovendo la riqualificazione e rigenerazione funzionale a funzioni di interesse pubblico e/o residenziale sociale degli edifici di valore storico-testimoniale prospicienti via Marconi, la riqualificazione dell’asse urbano di via Marconi in boulevard urbano; la valorizzazione delle funzioni commerciali di vicinato ed integrazione di nuove funzioni mercatali negli spazi aperti pubblici.

PROGRAMMA DI RIQUALIFICAZIONE URBANA PER ALLOGGI A CANONE SOSTENIBILE “Il Listone”
Comune di Fontanellato (PR), 2009
PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA PUBBLICA
L’incarico è finalizzato all’elaborazione del piano particolareggiato di iniziativa pubblica “Il Listone”, dello studio di massima e della documentazione di candidatura per il finanziamento del Programma di Riqualificazione urbana. Il programma innovativo in ambito urbano, finanziato nel luglio 2009 con contributi regionali e statali, investe risorse, per complessivi 3,5 MLN €, in processi di riqualificazione e valorizzazione di aree ed immobili di proprietà pubblica situati nel centro storico, attraverso interventi di recupero urbano, rigenerazione funzionale e densificazione insediativa, incrementando la dotazione di alloggi a canone sostenibile e l’offerta integrata di servizi di interesse pubblico, garantendo nel processo attuativo dell’intervento elevati parametri qualitativi delle componenti funzionali, gestionali ed energetiche.

MASTERPLAN DELLA CITTÀ DELLO SPORT
Comune di Villafranca (VR), 2009
Elaborazione del Masterplan della città dello sport che delinea l’assetto urbanistico dei nuovi impianti sportivi dell’A.C. Chievo, del nuovo parco urbano, delle strutture ricettive e di interesse comune del sistema residenziale di nuovo impianto (per un’area di circa 160.000 mq).

STUDIO SULLA INNOVAZIONE TERRITORIALE E LE POLITICHE URBANE DELLE CITTÀ DI MODENA REGGIO EMILIA E PARMA
Comune di Reggio Emilia, 2009
In relazione alle strategie di assetto dell’area centrale emiliana proposte dal nuovo PTR della Regione Emilia Romagna in corso di formazione, lo studio conduce una esplorazione preliminare sui possibili temi di cooperazione tra le tre città per condividere un’agenda strategica della innovazione territoriale.

RIQUALIFICAZIONE URBANA – PROGETTAZIONE PRELIMINARE E DEFINITIVA
Comune di Fontanellato (PR), 2009
PROGRAMMA DI RIQUALIFICAZIONE URBANA PER ALLOGGI A CANONE SOSTENIBILE “Il Listone”
L’incarico, sviluppato con la società Atlante srl, è finalizzato all’elaborazione del progetto preliminare e definitivo degli interventi di riqualificazione urbana, restauro e risanamento conservativo e di nuova costruzione previsti nell’ambito del piano particolareggiato di iniziativa pubblica “Il Listone”. Gli interventi sono stimati in un valore complessivo di 3,5 MLN €, attraverso contributi regionali e statali, e risorse private generate dalla concessione di costruzione e gestione dell’intervento.

RIQUALIFICAZIONE URBANA – PIANO ECONOMICO FINANZIARIO ED AUDIT ENERGETICO
Comune di Fontanellato (PR), 2009
PROGRAMMA DI RIQUALIFICAZIONE URBANA PER ALLOGGI A CANONE SOSTENIBILE “Il Listone”
L’incarico, sviluppato con la società Atlante srl, è finalizzato all’elaborazione del piano economico finanziario e dell’audit energetico relativo agli interventi di riqualificazione urbana, restauro e risanamento conservativo e di nuova costruzione previsti nell’ambito del piano particolareggiato di iniziativa pubblica “Il Listone”. Gli interventi sono stimati in un valore complessivo di 3,5 MLN €, attraverso contributi regionali e statali, e risorse private generate dalla concessione di costruzione e gestione dell’intervento.

STUDI SULLE CARATTERISTICHE SOCIO ECONOMICHE DEL MERCATO EDILIZIO
Comune di Reggio Emilia, 2009
STUDI SULLE CARATTERISTICHE SOCIO ECONOMICHE DEL MERCATO EDILIZIO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA LOCAZIONE ABITATIVA
Attivazione di un percorso concertato e partecipato di condivisione dei bisogni e delle strategie di intervento per le nuove politiche abitative che coinvolga gli operatori pubblici e privati in un percorso strutturato su tre tappe principali:- condivisione della “Mappa delle criticità abitative della città”;- condivisione degli obiettivi e dei modelli di sostenibilità economico/finanziaria, tipologica/morfologica, tecnologica/energetico-ambientale, gestionale/manutentiva (Abaco dell’abitare sostenibile)- condivisione dei criteri premiali da utilizzare per l’attribuzione dei diritti edificatori e della conseguente attivazione di programmi di riqualificazione urbana (“Linee guida per la gestione dei Diritti Edificatori Pubblici”).

INCARICO PER L’ELABORAZIONE DEI MASTER PLAN PER I QUARTIERI
Comune di Parma, 2008-2009
“SISTEMA DEI QUARTIERI” FUNZIONALE ALLA VARIANTE AL NUOVO PSC
L’incarico prevede la consulenza specializzata relativamente alla fase “di impianto” dei masterplan dei Quartieri di Parma attraverso l’esame e presa in carico dei dossier progettuali elaborati dall’Amministrazione; la valutazione e individuazione delle criticità diffuse all’interno di ciascun quartiere con particolare attenzione ai temi della mobilità in sicurezza, del commercio di vicinato e della qualificazione e implementazione dei servizi di quartiere. L’elaborazione dei masterplan mettendo a sistema, attraverso un’azione di sintesi, le criticità individuate e i progetti raccolti. Verrà inoltre attivata un’azione di presentazione ai Quartieri dei masterplan e raccolta delle proposte e delle problematiche emergenti ed infine saranno individuati i progetti prioritari e elaborata una proposta operativa per il monitoraggio della implementazione/attuazione del Masterplan ed il suo raccordo con la programmazione triennale delle opere pubbliche.

PROGETTO COMPLESSITA’ TERRITORIALI
Provincia di Varese, 2008-2009
L’incarico prevede l’elaborazione da un lato, della Matrice delle Potenzialità e delle Criticità e dall’altro, il Piano di Azione Locale, mediante un sistematico quadro strategico condiviso con gli attori sociali, economici ed istituzionali locali e territoriali. Da questo processo verranno individuate una serie di indicazioni generalizzabili nella forma di Linee Guida. Sarà, inoltre configurato un modello attuativo efficace nelle applicazioni territoriali specifiche e coerente con le scelte strategiche di area vasta.

GIS DELLA CARTA DEI VINCOLI
Comune di Albenga, 2009
La carta dei vincoli riporta il sistema dei vincoli e dei rispetti utili variamente introdotti da leggi nazionali o regionali, da eventuali altri provvedimenti amministrativi di natura locale, da piani di settore quali i piani di bacino ed i piani del parco che sono già operativi ed il PRG/PUC li rende solamente espliciti. Non sono riportati i vincoli introdotti dalla pianificazione urbanistica sovraordinata (PTCP, PTR, piani paesaggistici) per i quali il PRG/PUC da forma specifica alle previsioni e li rende operativi. La Carta dei Vincoli è parte integrante della Struttura del Piano del PUC dell Città di Albenga.

REGOLAMENTO ENERGETICO COMUNALE
Comune di Colorno (PR), 2008–2009
Attuazione atto di indirizzo regionale 156/2008. Elaborazione di normativa inerente il risparmio energetico, che consente di realizzare nel territorio comunale involucri edilizi più compatibili alle nuove di contenimento delle risorse energetiche disponibili.

STUDIO E REDAZIONE DEL RAPPORTO SULL’ECONOMIA E LA SOCIETÀ E ANALISI DEL SISTEMA DELLA MOBILITÀ
Comune di Fontanellato (PR), 2009
Lo studio, svolto a supporto dell’aggiornamento del Piano Strutturale Comunale, ha dapprima individuato le criticità attuali del sistema della mobilità attraverso la predisposizione di un modello di simulazione del traffico veicolare e successivamente ha individuato lo schema direttore degli interventi a favore della sicurezza stradale, della fluidificazione del traffico, della mobilità ciclopedonale e del trasporto pubblico locale.

AGGIORNAMENTO DELLO STUDIO DI TRACCIATO IN VARIANTE ALLA SS 9 VIA EMILIA
Comune di Reggio nell’Emilia (RE), 2009
Lo studio si articola nelle seguenti fasi:

  • raccolta e valutazione del nuovo PTCP e degli elaborati relativi al quadro conoscitivo;
  • raccolta e valutazione degli elaborati del nuovo PSC del Comune di Reggio Emilia;
  • aggiornamento del tracciato che corre dal confine comunale con S. Ilario d’Enza alla tangenziale nord – ovest di Reggio;
  • proposta di eventuali ottimizzazioni fdel sistema delle connessioni tra il tracciato storico e la nuova infrastruttura;
  • proposta delle più opportune modalità di raccordo della nuova infrastruttura con l’asse di collegamento con le terre matildiche;
  • aggiornamento del quadro vincolistico;
  • assistenza all’Amministrazione nella fase di illustrazione pubblica del progetto.

INTEGRAZIONE INCARICO PER STUDIO DI PREFATTIBILITA’ AMBIENTALE: RELAZIONE IDRAULICA
Provincia di Parma (PR), 2009
Lo relazione idraulica è stata dettagliata in riferimento a:

  • Calcolo idraulico: descrizione generale interventi previsti, studio planimetrico, studio ideologico, determinazione delle portate meteoriche, scarico acque di piattaforma, verifiche idrometriche, caratteristiche del materiali.
  • Calcolo statico: azioni di calcolo, calcolo delle sollecitazioni, verifiche di resistenza.

MASTERPLAN QUARTIERI DI PARMA (FASE 1)
Comune di Parma, 2008-2009
L’incarico ha riguardato la consulenza specializzata relativamente alla fase “di impianto” del masterplan dei Quartieri di Parma attraverso l’esame e presa in carico dei dossier progettuali elaborati dall’Amministrazione; la valutazione e individuazione delle criticità diffuse all’interno di ciascun quartiere con particolare attenzione ai temi della mobilità in sicurezza, della accessibilità /permeabilità ciclopedonale al commercio di vicinato, ai servizi e dei quartieri. L’elaborazione dei masterplan mette a sistema, attraverso un’azione di sintesi, una serie di interventi coerenti con le esigenze emerse e condivise con i residenti attraverso un percorso di comunicazione e progettazione partecipata sviluppato per ciascun quartiere. Per il Quartiere Lubiana è stato sviluppato un approfondimento che ha coinvolto i comitati di quartiere e le associazioni di categoria (commercianti), che hanno proposto diverse soluzioni progettuali di cui è stata valutata l’efficacia con un approfondimento delle condizioni della mobilità supportate dall’impiego di un modello di simulazione del traffico. Lo studio si conclude con l’individuazione dei progetti prioritari elaborando una proposta operativa per il monitoraggio della implementazione/attuazione del Masterplan ed il suo raccordo con la programmazione triennale delle opere pubbliche (2009 – 2010 – 2011).

PIANO GENERALE DEL TRAFFICO URBANO E PIANO URBANO DELLA MOBILITÀ
Comune di Villafranca di Verona (VR), 2006-2009
Con la società Atlante, redazione del P.G.T.U. e del Piano della Mobilità del Comune di Villafranca di Verona, con predisposizione di un Modello di simulazione del traffico veicolare, nell’ambito della valutazione degli effetti generati dalle previsioni infrastrutturali per la mobilità, coordinato e a supporto della redazione del Piano di Assetto del Territorio (PAT).

PROGETTO PRELIMINARE DEFINITIVO ED ESECUTIVO PERCORSI PEDONALI CICLABILI VIA FRATELLI CERVI – VIA XXIV MAGGIO
Comune di Campegine (RE), 2006-2009
Progetto definitivo, esecutivo, direzione lavori, azione di coordinamento per la progettazione e l’esecuzione in materia di sicurezza di due percorsi ciclopedonali collocati in ambito urbano, in accordo con il progetto generale del Sistema della Mobilità.

STUDIO SULLA INNOVAZIONE TERRITORIALE E LE POLITICHE URBANE DELLE CITTÀ DI MODENA REGGIO EMILIA E PARMA
Comune di Reggio Emilia, 2009
In relazione alle strategie di assetto dell’area centrale emiliana proposte dal nuovo PTR della Regione Emilia Romagna in corso di formazione, lo studio conduce una esplorazione preliminare sui possibili temi di cooperazione tra le tre città per condividere un’agenda strategica della innovazione territoriale.

BANDO REGIONALE II Biennio Programma Casa, Candidatura per gli studi di fattibilità – asse urbano Via Martini
Comune di Pino Torinese (TO), 2009
La candidatura al bando regionale si sviluppa attraverso la definizione dell’ambito di applicazione dello studio di fattibilità e l’inquadramento degli obiettivi strategici promuovendo la riqualificazione fruitiva, rigenerazione funzionale e densificazione insediativa a funzioni residenziali in locazione temporanea e permanente dell’area cortiliva dell’ex Cottolengo e del piano terra dell’ala sud-ovest del complesso storico-testimoniale la riqualificazione fruitiva di via Martini e dell’asse commerciale di via Roma, la rigenerazione funzionale, riqualificazione fruitiva, e densificazione funzionale, anche a funzioni mercatali, di piazza del Municipio.

LINEE GUIDA PER LA VALORIZZAZIONE PAESISTICA DELLA VIA EMILIA
Regione Emilia Romagna, 2008
Contestualmente alla riformulazione della disciplina regionale in materia di Pianificazione Paesaggistica conseguente alla formulazione del Testo Unico dei Beni Culturali e del Paesaggio, con queste linee guida la Regione Emilia Romagna ha intrapreso un percorso di esplorazione meta-progettuale del sistema territoriale legato alla sua strada matrice, riferimento mitico dell’intero sistema regionale per promuovere e coordinare azioni progettuali diversamente articolate nel corpo delle istituzioni locali e degli attori sociali della Regione.

REDAZIONE DEL PROGRAMMA OPERATIVO DEL PROGRAMMA TERRITORIALE INTEGRATO “VIVERE IL RURALE PARTECIPARE ALLA METROPOLI”
Comune di Chieri (TO), 2008
L’incarico si espleta mediante le seguenti attività:
– Animazione e concertazione con Provincia, Regione, Comuni, altri Enti e operatori privati;
– Attività di analisi, studio e valutazione;
– Studi di fattibilità

POLO TECNOLOGICO E APEA BEATRICE
Comune di Borgomanero (NO), 2008
Lo studio di fattibilità ha come obiettivo la valutazione del potenziale di compatibilità ambientale del sistema insediativo produttivo, nelle sue caratteristiche infrastrutturali, gestionali, tecnologiche e costruttive.

PIANI PARTICOLAREGGIATI DELLA CIRCOLAZIONE DEI CENTRI ABITATI DI COTIGNOLA E BARBIANO
Comune di Cotignola (RA), 2008
A seguito del completamento del Piano della Mobilità del Comune di Cotignola, che svolge anche la funzione di Piano Generale del Traffico Urbano, è emersa per l’amministrazione la necessità di operare alla scala progettuale per il miglioramento delle condizioni di circolazione all’interno dei due centri abitati di Cotignola e Barbiano, sia per quanto riguarda la circolazione veicolare privata, sia per quanto concerne la fruibilità pedonale e ciclabile degli spazi urbani.
Lo studio, esteso ai due centri abitati di Cotignola e Barbiano, approfondisce alla scala dell’intervento di dettaglio i seguenti temi: circolazione e sosta veicolare; circolazione ciclabile e pedonale; segnaletica verticale. Definisce infine il progetto di riorganizzazione contenenti le indicazioni dei sensi di circolazione, della organizzazione della sosta, degli spazi riservati e della segnaletica integrativa e/o sostitutiva di quella esistente, fornendo altresì una stima di massima degli oneri necessari alla realizzazione delle singole opere.

AMMODERNAMENTO DELLA STRADA STATALE 62 DELLA CISA NEL TRATTO COMPRESO TRA I CENTRI ABITATI DI PARMA E COLLECCHIO: STUDIO DEL MODELLO DI TRAFFICO E SCREENING AMBIENTALE
Provincia di Parma (PR), 2008
Lo studio del traffico ha comportato: Indagini conoscitive; Aggiornamento del modello di Simulazione; Simulazione dello scenario di progetto; Simulazione e calcolo della funzionalità dei nodi; Calcolo e/o verifica della sovrastruttura stradale; Assistenza al progettista.
Lo screeneng ambientale si è concretizzato in una relazione di verifica della conformità rispetto agli strumenti di programmazione e pianificazione generali e di settore, volta all’individuazione e valutazione dei potenziali impatti sulle componenti ambientali interessate dalla realizzazione dell’intervento.

AREE PRODUTTIVE ECOLOGICAMENTE ATTREZZATE
Provincia di Parma, 2007
Ricerca condotta con SOPRIP s.p.a. per caratterizzare il sistema di aree produttive presenti nel territorio provinciale ed avviare la candidatura di un un insieme selezionate di queste come Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate nell’ambito dei programmi regionali sostenuti dal contributo dei Fondi Strutturali Europei.

INCARICO PER LA PREDISPOSIZIONE DEL PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA PRIVATA IN VARIANTE PARZIALE AL P.R.G.
2007
Elaborazione del Progetto del Piano Particolareggiato di iniziativa privata relativo alle aree di trasformazione e delocalizzazione delle attività produttive insediate nella frazione di Bottega (Comune di Colbordolo), alla formazione dei progetti di riqualificazione delle aree destinate a servizi pubblici contigue al comparto, di moderazione del traffico e di inserimento ambientale relativi a parte della viabilità di attraversamento.

AGGIORNAMENTO DELLA PROPOSTA DI PIANO TERRITORIALE REGIONALE CON RIFERIMENTO A INNOVAZIONE TERRITORIALE, URBANA E RURALE
Regione Liguria, 2007
Consulenza per l’aggiornamento della proposta di Piano Territoriale Regionale attraverso la presentazione di proposte specifiche con riferimento ai temi dell’innovazione urbana e rurale e delle reti ambientali, dell’inquadramento territoriale della Liguria, delle relazioni tra pianificazione e programmazione, in specie per quanto attiene alla governance locale.

ANALISI DI TRASFORMAZIONE INSEDIATIVA DEGLI STRUMENTI DELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA
ENIA spa, 2006–2007
Aggiornamento e completamento del quadro di riferimento digitale degli strumentio di pianificazione urbanistica per i comuni dell’area provinciale di Reggio Emilia.

STUDIO SULL’IMPATTO DEL TRAFFICO SULLA RETE ORDINARIA CONSEGUENTE ALL’APERTURA DI UN CENTRO COMMERCIALE IN COMUNE DI CASTELNOVO SOTTO (RE)
Lidl Italia s.r.l., 2007
Stima e verifica delle condizioni di circolazione dei veicoli conseguente all’apertura di un centro commerciale alimentare despecializzato con 1.064 mq di superficie di vendita in Comune di Castelnovo di Sotto (RE). Lo studio si è sviluppato attraverso l’analisi delle condizioni di traffico attuali (rilievo dei flussi di una intera settimana 24 ore su 24), nella stima del traffico indotto dalla nuova attività commerciale, nella verifica delle condizioni di circolazione sulle aste stradali della viabilità ordinaria e sui nodi di ingresso ed egresso dall’area di intervento.

STUDIO DELL’UTENZA POTENZIALE DI UN NUOVO TRONCO AUTOSTRADALE BIELLA –SANTHIÀ CON ANALISI DI SENSITIVITÀ TARIFFARIA
Provincia di Biella, 2007
Analisi, attraverso un modello di simulazione di alcuni scenari che prevedono, oltre alle trasformazioni infrastrutturali di livello provinciale programmate, gli effetti di un nuovo tronco autostradale Biella – Santhià, puntualmente definito nella sua configurazione planimetrica dallo studio di fattibilità in corso di perfezionamento da parte di Provincia di Biella e Regione Piemonte. Gli scenari sono stati sviluppati in una configurazione a regime e lo studio comprende anche un’analisi di sensitività tariffaria a supporto dell’analisi finanziaria dell’opera.

PREDISPOSIZIONE DI UN MODELLO DI STIMA DELLE EMISSIONI INQUINANTI CONNESSE ALLA CIRCOLAZIONE VEICOLARE PRIVATA
Comune di Vicenza, 2007
Nell’ambito della “Valutazione Ambientale Strategica del nuovo Piano di Assetto Territoriale del Comune di Vicenza (PAT)”, predisposizione di un modello di simulazione delle emissioni inquinanti connesse al traffico veicolare (CO2, CO, NOx, PTS) e dei consumi energetici connessi al trasporto in sei diverse ipotesi di infrastrutturazione.

ANALISI DELLA MOBILITÀ NELL’AMBITO DELLA REDAZIONE DEL PIANO STRUTTURALE INTERCOMUNALE TERRE DI CASTELLI (Comuni di Castelnuovo Rangone, Castelvetro di Modena, Savignano sul Panaro, Spilamberto, Vignola)
Unione Terre di Castelli, 2007
Analisi della mobilità del territorio dell’Unione di Comuni “Terre di Castelli” (Castelnuovo Rangone, Castelvetro di Modena, Savignano sul Panaro, Spilamberto, Vignola, tutti in Provincia di Modena), con predisposizione di un Modello di simulazione del traffico veicolare esteso all’ambito provinciale, comprensivo della stima delle emissioni atmosferiche dei principali inquinanti prodotti dai veicoli, nell’ambito della valutazione degli effetti generati dalle previsioni infrastrutturali per la mobilità, coordinato e a supporto della redazione del Piano Strutturale Comunale (PSC) dei cinque comuni dell’unione, aggiudicato a CAIRE Urbanistica a seguito di bando di gara. Lo studio prevede anche la redazione del Piano delle Piste Ciclabili.

PIANO URBANO DELLA MOBILITÀ E PIANO GENERALE DEL TRAFFICO URBANO
Comune di Cotignola (RA), 2006 – 2007
Incarico per la redazione del Piano della Mobilità Urbana del Comune di Cotignola, con analisi del sistema della mobilità, predisposizione di un modello di simulazione e pianificazione del sistema della circolazione e sosta veicolare e progetto di riqualificazione delle aree urbane attraverso la riprogettazione della mobilità e adeguata caratterizzazione degli spazi.

PIANO GENERALE DEL TRAFFICO URBANO
Comune di Sasso Marconi (BO), 2006 – 2007
Redazione del PGTU ai sensi del N.C.S. e valutazione dei provvedimenti gestionali ed organizzativi di regolamentazione del traffico, con predisposizione di politiche e di interventi per la moderazione del traffico; individuazione di una rete di percorsi ciclopedonali di fruizione e di collegamento tra il centro urbano principale e le frazioni.

ATTIVITA’ DI VALORIZZAZIONE PER SUPPORTO ALL’IMPLEMENTAZIONE DEL PASSO DP
Comune di Pesaro (PU), 2006
L’incarico si espleta mediante le seguenti attività:
-Verifica della Documentazione;
-Rapporti con i soggetti istituzionali che partecipano al programma;
-Coordinamento e supporto per l’integrazione e le connessioni degli obiettivi del programma;
-Supporto all’attuazione del partenariato istituzionale;
-Supporto al processo di selezione delle priorità da proporre a finanziamento;
-Sostegno alla preparazione della documentazione necessari per la finanziabilità dei progetti.

CONTRIBUTO REGIONALE AL QUADRO STRATEGICO NAZIONALE
Regione Liguria, 2006
Consulenza per la predisposizione del contributo regionale alla formazione del Quadro Strategico Nazionale per il coordinamento della programmazione dei Fondi Strutturali Comunitari 2007 – 2013.

STUDIO DI FATTIBILITA’ PER LA DEFINIZIONE DEL POLO PRODUTTIVO DI INTERESSE PROVINCIALE DI MOLTENO – BOSISIO PARINI
Provincia di Lecco, 2005 – 2006
In raggruppamento temporaneo di Imprese con Nomisma S.p.A. si aggiudica il bando per la redazione dello studio di fattibilità per la realizzazione del polo produttivo di interesse provinciale di Molteno . Bosisio, il cui compito è stato quello di ricercare ed individuare soluzioni soddisfacenti per le imprese e regole condivise dalle amministrazioni locali in grado di verificare e attuare le ipotesi di localizzazione in condizioni di sostenibilità.

ANALISI DEGLI IMPATTI SUL SISTEMA DELLA MOBILITÀ CONSEGUENTI ALL’ATTUAZIONE DEL PRUSST DI VERONA DEGLI EX MERCATI GENERALI
Comune di Verona, 2006
Nell’ambito della redazione dello Studio di Impatto Ambientale del “Piano Particolareggiato di Iniziativa Pubblica dei Comparti A1 ex Magazzini Generali e A2 ex Mercato Ortofrutticolo”, valutazione degli impatti sul sistema della mobilità (circolazione privata, sosta, trasporto pubblico) e sul sistema ambientale (aria e rumore) conseguenti alla realizzazione del nuovo intervento di riqualificazione urbanistica e di sviluppo sostenibile del territorio. Lo studio valuta gli effetti dell’intervento nelle sue progressive fasi di cantierizzazione e attuazione attraverso l’ausilio di modelli di simulazione estesi all’intera area metropolitana veronese.

ANALISI DELLA MOBILITA’
Comune di San Martino Buon Albergo (VR), 2006
Predisposizione di un Modello di simulazione del traffico veicolare del Comune di San Martino Buon Albergo nell’ambito della valutazione degli effetti generati dalle previsioni infrastrutturali per la mobilità, coordinato e a supporto della redazione del Piano di Assetto del Territorio (PAT).

PIANO URBANO DELLA MOBILITÀ
Comune di Chieri (TO), 2006
Aggiudicazione di bando di gara per la predisposizione del Piano della Mobilità Urbana che prevede la pianificazione della mobilità estesa a tutto il territorio comunale, con previsione di nuove opere infrastrutturali, da attuarsi in un orizzonte temporale di dieci anni. Il piano prevede la definizione del quadro strategico della mobilità metropolitana, l’acquisizione l’integrazione del quadro conoscitivo dei dati di domanda di mobilità, sullo stato dell’offerta e sulle criticità; il progetto di riassetto del sistema del trasporto pubblico locale, in particolare per quanto riguarda il servizio metropolitano ferroviario, la verifica e integrazione del quadro della progettualità in atto sul sistema della circolazione veicolare privata. L’efficacia delle soluzioni previste è stata verificata con l’ausilio di un modello di simulazione del traffico veicolare esteso all’intero territorio comunale, predisposto nell’ambito della redazione del PUM.

PREDISPOSIZIONE DI UN MODELLO DI SIMULAZIONE DEL TRAFFICO E DI STIMA DELLE EMISSIONI INQUINANTI CONNESSE ALLA CIRCOLAZIONE VEICOLARE PRIVATA
Comune di Verona, 2006
Nell’ambito della “Valutazione Ambientale Strategica della Variante n. 282 al PRG vigente del Comune di Verona”, predisposizione di un modello di simulazione del traffico veicolare privato esteso all’intero ambito comunale, delle emissioni inquinanti connesse alla circolazione (CO2, CO, NOx, PTS) e dei consumi energetici del sistema insediativo ed infrastrutturale prospettato nella variante.

SCENARI DI SIMULAZIONE DELLA MOBILITÀ VEICOLARE
Provincia di Biella, 2006
A seguito della revisione del PTP sui temi della mobilità, ricostruzione della mappa delle criticità del sistema di mobilità provinciale (tanto in chiave di funzionalità e di sicurezza della circolazione che in termini di conseguenze ambientali della stessa); predisposizione e simulazione degli effetti di scenari relativi a nuove configurazioni infrastrutturali; calcolo di indicatori trasportistici ed analisi critica degli effetti futuri.

PIANO DELLA CIRCOLAZIONE DELLE AREE DI TRASFORMAZIONE DI VERONA SUD
Comune di Verona, 2006
con Studio Gabrielli
Nell’occasione della Variante al P.R.G. della Città di Verona per le aree di Verona Sud coordinato dall’arch. Bruno Gabrielli, in adeguamento al Piano d’Area del Quadrante Europa della Regione Veneto predisposizione del progetto di organizzazione della mobilità veicolare e della sosta, dei sistemi di trasporto pubblico e della rete ciclopedonale del quadrante urbano posto tra ferrovia e autostrada Milano – Venezia. Tutti gli interventi sono stati supportati da verifiche di funzionalità effettuate con l’ausilio di modelli di simulazione della circolazione veicolare.

ELABORATI E MODELLI PROPEDEUTICI ALLA FORMAZIONE DEL PUM DEL COMUNE DI VERONA
Comune di Verona, 2004-2006
L’incarico ha previsto la costruzione su base statistica e tramite simulazione modellistica del sistema di indicatori di efficienza e sostenibilità della rete della mobilità veronese e la definizione dello Schema Strategico Strutturale del Sistema di Mobilità Urbano Veronese, comprensivo della rete di viaria, dei parcheggi scambiatori e delle dorsali del TPL e nella predisposizione del documento di candidatura del PUM.

INCARICO DI FORMAZIONE DELLE RICERCHE E DELLE VALUTAZIONI SUL SISTEMA DELLA MOBILITÀ FINALIZZATE ALLA STESURA DEL PAT
Comune di Verona, 2004-2006
Incarico di formazione delle ricerche e delle valutazioni sul sistema della mobilità finalizzate alla stesura del PAT (Piano di Assetto del Territorio). L’incarico ha previsto tre prestazioni distinte e complementari: la costruzione della mappa delle criticità; la valutazione dell’accessibilità urbana ai servizi e del “potenziale di comunità” nei quartieri; la stesura della relazione sul Sistema della Mobilità per il Piano di Asseto del Territorio Comunale.

STUDIO DEL TRAFFICO E DELL’ORGANIZZAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE INTERNA DELLE AREE DI SOSTA E DI CIRCOLAZIONE PREVISTE NEL MASTER PLAN DEL PARCO COMMERCIALE DI FIDENZA
UNIECO Società Cooperativa, 2005
Stima e verifica delle condizioni di circolazione dei veicoli nell’area dell’insediamento commerciale integrato di Fidenza (PR). Il master plan prevede, oltre al completamento del Fashion Outlet Fidenza Village, la realizzazione di altre attività per complessivi 72.000 mq di superficie di vendita.. L’efficienza delle opere proposte dallo studio è stata supportata da valutazioni trasportistiche in grado di stimare i livelli di impegno della rete viaria, delle intersezioni stradali e dei parcheggi dell’area di intervento.

PIANO DELLA MOBILITA’ URBANA
Comune di S. Pietro in Cariano (VR), 2005
Predisposizione di un Modello di simulazione del traffico veicolare dell’abitato di Pedemonte nel Comune di San Pietro in Cariano nell’ambito della valutazione degli impatti conseguenti all’attuazione di un Programma Integrato di Riqualificazione Urbanistica (PIRU) delle annesse opere infrastrutturali.

PIANO DELLA MOBILITA’ DELL’ABITATO DI MONTERICCO
Comune di Negrar (VR), 2005
Predisposizione di uno studio degli impatti conseguenti all’attuazione di un Programma Integrato di Riqualificazione Urbanistica (PIRU) nell’abitato di Montericco del Comune di Negrar e valutazione delle opere infrastrutturali necessarie a garantirne la sostenibilità sotto il profilo dei nuovi traffici veicolari indotti dal nuovo insediamento residenziale.

PIANO DELLA MOBILITA’ COMUNALE
Comune di Campegine (RE), 2005
Incarico per l’analisi del sistema della mobilità comunale finalizzato a una progettazione del sistema della viabilità meccanizzata, alla realizzazione di una rete ciclistica del territorio comunale e una riqualificazione delle aree urbane attraverso la riprogettazione della mobilità ed adeguata caratterizzazione degli spazi. L’efficacia delle soluzioni previste è stata verificata con l’ausilio di un modello di simulazione del traffico veicolare esteso all’intero territorio comunale. Lo studio si colloca nell’ambito della redazione del PSC.

MODELLO DI MOBILITA’
Provincia di Biella, 2005
Lo studio, commissionato dall’Amministrazione Provinciale, prevede: la ricostruzione del quadro della domanda di mobilità veicolare effettuato attraverso una campagna di rilevazione in 23 postazioni interne al territorio provinciale (flussi e interviste ai conducenti) e altre 5 postazioni di indagine dei flussi merci; la predisposizione di una matrice Origine – Destinazione degli spostamenti; la redazione di un grafo stradale rappresentativo dell’intera rete viabilistica provinciale ed esteso ai contesti metropolitani di Milano e Torino; la calibrazione di un modello di simulazione del traffico veicolare.

PROGRAMMA PASSO – DP
Comune di Pesaro, 2004
Coordinamento scientifico del Programma Ambientale per lo Sviluppo Sostenibile del Distretto Pesarese (PASSO – DP – 2004) finanziato dalla Regione Marche a seguito della candidatura avanzata dai Comuni del Distretto e dalla Provincia di Pesaro – Urbino per la definizione di un ARSTEL distrettuale.

PIANO STRATEGICO DELLA MOBILITA’ URBANA
Comune di Verona, 2004
Lo studio su configura come rappresentazione modellistica dell’intera rete viabilistica comunale, propedeutica alla redazione del Piano della Mobilità Urbana della città di Verona (PUM) e a supporto delle scelte infrastrutturali del PRG di Verona, attualmente in corso di redazione.

PIANO GUIDA ESPANSIONE URBANA
Comune di San Martino Buon Albergo (VR), 2004
Piano Guida (di coordinamento dei successivi strumenti urbanistici attuativi) per l’attuazione dei principali ambiti progetto dell’espansione urbana di San Martino Buon Albergo. Lo studio (in elaborazione) è finalizzato a definire i caratteri di impianto dei nuovi tessuti urbani ricercando condizioni di equilibrio per garantire la fattibilità complessiva dell’intervento, la sostenibilità della trasformazione, la qualità del risultato finale, il recupero di fabbisogni pregressi (servizi per gli insediamenti limitrofi), l’equità di trattamento tra le proprietà (perequazione urbanistica).

Coordinamento scientifico del PROGRAMMA PASSO – DP
Comune di Pesaro, 2004
Coordinamento scientifico del Programma Ambientale per lo Sviluppo Sostenibile del Distretto Pesarese (PASSO – DP – 2004) finanziato dalla Regione Marche a seguito della candidatura avanzata dai Comuni del Distretto e dalla Provincia di Pesaro – Urbino per la definizione di un ARSTEL distrettuale.

STUDIO DI FATTIBILITA’ PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE AREE INDUSTRIALI DEL DISTRETTO PESARESE
Comune di Pesaro, 2004
Studio di fattibilità per la riqualificazione ambientale ed urbanistica delle aree produttive della bassa valle del Foglia, attraverso la valutazione di fattibilità della delocalizzazione produttiva delle aree centrali e del reinsediamento di funzioni innovative, la progettazione della rifunzionalizzazione urbanistica ed ambientale delle aree produttive esistenti e di nuovo impianto, la infrastrutturazione telematica delle stesse, la costruzione di un soggetto organizzativo dell’offerta e l’allestimento di Sistemi di Gestione Ambientale.

RIQUALIFICAZIONE AREA EX-FOMB
Comune di Fossano (CN), 2004
Studio per il recupero di tessuti industriali e aree dello scalo merci , in dismissione e sottoutilizzati, limitrofi al centro storico, con riqualificazione ad usi urbani e riorganizzazione delle relazioni interne alla città di Fossano.

SISTEMA DI VALUTAZIONE AMBIENTALE DELLE AREE PRODUTTIVE
Regione Umbria, 2004
In raggruppamento con GD In iter s.r.l. e Environment Park s.p.a., aggiudicazione del bando, indetto dalla Regione Umbria, per l’elaborazione di uno studio preliminare per la realizzazione di un sistema informatizzato di valutazione dei livelli di qualità degli insediamenti industriali sottoposti ad intervento DOCUP Ob. 2 (2000 – 2006) e Phasing-out.

SISTEMA DI VALUTAZIONE AMBIENTALE DELLE AREE PRODUTTIVE
Regione Umbria, 2004
In raggruppamento con GD Initer s.r.l. e Environment Park s.p.a., aggiudicazione del bando, indetto dalla Regione Umbria, per l’elaborazione di uno studio preliminare per la realizzazione di un sistema informatizzato di valutazione dei livelli di qualità degli insediamenti industriali sottoposti ad intervento DOCUP Ob. 2 (2000 – 2006) e Phasing Out.

CARTOGRAFIA DIACRONICA DELL’USO DEL SUOLO
Comune di Bologna, 2004
Fotointerpretazione dell’uso del suolo attuale e ricostruzione delle dinamiche territoriali della seconda metà del XX secolo per l’area metropolitana bolognese attraverso il confronto diacronico 1954-2001; allestimento di un G.I.S. in ambiente Arc-Info a supporto del P.S.C.

STUDIO DI FATTIBILITA’ PER IL NUOVO TRACCIATO DELLA VIA EMILIA
Provincia di Reggio Emilia, 2004
Lo studio, commissionato dalla Provincia di Reggio Emilia e dal Comune di Reggio, approfondisce nel dettaglio la fattibilità di un nuovo corridoio infrastrutturale (Via Emilia Bis) nel tratto in territorio reggiano, definendo le caratteristiche tecniche ed i costi del tracciato per diverse configurazioni. A supporto dello studio sono previste valutazioni trasportistiche, ambientali e storico-insediative. La predisposizione di un modello di simulazione del traffico consentirà di valutare le potenzialità di funzionamento della nuova infrastruttura e le capacità di decongestionamento della rete.

MODELLO DI MOBILITA’
Comune di Sasso Marconi (BO), 2004
Predisposizione del Modello di simulazione del traffico veicolare del Comune di Sasso Marconi nell’ambito della redazione del PSC e a supporto della Valutazione Ambientale Strategica delle scelte di piano.

MODELLO DI CIRCOLAZIONE E DI ACCESSIBILITA’ DELL’AREA DELLA VAL DI SUSA
Provincia di Torino, 2004
Implementazione di un modello di simulazione dell traffico dell’area metropolitana torinese nell’ambito del Progetto Territoriale Operativo della Collina Intermorenica Aviglianese. L’area di studio è estesa dalla tangenziale di Torino e comprende la collina di Rivoli, i laghi di Avigliana, una parte della Val di Susa e la Val Sangone.

PIANO PROVINCIALE DELLA MOBILITA’ E DELLA LOGISTICA MODELLO DI MOBILITA’
Provincia di Parma, 2004
Lo studio, commissionato dall’Amministrazione Provinciale, prevede: la ricostruzione del quadro della domanda di mobilità veicolare effettuato attraverso una campagna di rilevazione su 17 postazioni cordonali e 6 postazioni interne al territorio provinciale (flussi e interviste ai conducenti); la predisposizione di una matrice Origine – Destinazione degli spostamenti; la redazione di un grafo stradale rappresentativo dell’intera rete viabilistica provinciale; la calibrazione di un modello di simulazione del traffico veicolare; la predisposizione e valutazione critica di scenari evolutivi.

CONSULENZA PER DISAMINA DELLE VALUTAZIONI DEGLI IMPATTI SUL SISTEMA DELLA MOBILITÀ NELL’AMBITO DELLA REDAZIONE DEL NUOVO PRG
Comune di Verona, 2003-2004
Lo studio ha previsto delle valutazioni rispetto agli impatti sul sistema della mobilità correlati alla trasformazione dei sistemi insediativi e alla sostenibilità delle scelte urbanistiche connesse alla redazione del nuovo Piano Regolatore Comunale.

DEFINIZIONE DELL’ATTRATTIVITÀ DEL SISTEMA METROTANVIARIO E ANALISI DELLA FUNZIONALITÀ DELLA RETE INFRASTRUTTURALE E VALUTAZIONE DEGLI EFFETTI DEI PROGETTI IN CORSO DI REALIZZAZIONE SUL SISTEMA INFRASTRUTTURALE DEL COMUNE DI VERONA
Comune di Verona, 2003-2004
Lo studio ha definito l’area di studio in relazione agli obiettivi preposti, implementato il sistema di offerta, la caratterizzazione della domanda O/D, l’implementazione e calibrazione del modello, il rapporto sulla funzionalità della rete sulla sua attuale configurazione e la definizione di scenari evolutivi attraverso la simulazione degli effetti sulla rete.

STUDIO DELLE CARATTERISTICHE DELLA DOMANDA DI MOBILITÀ IN RELAZIONE AL QUADRO SOCIO-ECONOMICO DELL’AREA VERONESE CON PARTICOLARE RIGUARDO ALLA REALIZZAZIONE DELLA METROTRANVIA A GUIDA VINCOLATA PER LA CITTÀ DI VERONA
Comune di Verona, 2003-2004
Lo studio ha valutato una stima attraverso modellizzazione delle quote di domanda sulla nuova infrastruttura di trasporto: in origine dal trasporto pubblico urbano; in diversione dal trasporto pubblico extraurbano; in diversione dalla mobilità veicolare privata.

AGENDA REGIONALE PER LO SVILUPPO LOCALE DEL DISTRETTO PESARESE
Comune di Pesaro, 2003
Consulenza all’Urban Center del Comune di Pesaro per la costruzione di una Agenda Strategica del Distretto Pesarese sui temi della innovazione tecnologica ed organizzativa del sistema di insediamenti produttivi della bassa valle del Foglia da proporre alla candidatura regionale. Nel luglio 2003 il progetto è stato finanziato come progetto pilota del Programma ASSO dalla Autorità Ambientale della Regione Marche.

PIANO STRATEGICO DELLA BASSA REGGIANA (Comune di Boretto, Brescello, Gualtieri, Guastalla, Luzzara, Novellara, Poviglio e Reggiolo, Provincia di Reggio Emilia)
CCIAA di Reggio Emilia, 2003
Costruzione di scenari socio-economici e territoriali ed animazione del tessuto economico ed imprenditoriale del sistema locale per la candidatura della Bassa Reggiana alla costruzione di un Piano Strategico. Nel marzo 2004 si è tenuta la prima Conferenza Strategica della Bassa Reggiana “La Bassa come Frontiera”.

MONITORAGGIO ECONOMICO E SOCIALE DEL DISTRETTO CERAMICO
Regione Emilia Romagna, 2003
Studio di fattibilità per la selezione di un sistema di indicatori socio-economici e territoriali e la realizzazione di un modello di monitoraggio del territorio del Distretto Ceramico, nell’ambito del Programma speciale d’area, con la società Poleis.

PIANO ENERGETICO PROVINCIALE
Provincia del Verbano-Cusio-Ossola, 2003
In collaborazione con la società MVH s.p.a. di Milano, redazione del Piano energetico Ambientale per contribuire alla ottimizzazione del sistema energetico esistente ed alla eliminazione delle possibili fonti di inquinamento.

PIANO DELLA MOBILITA’ URBANA
Comune di Traversetolo (PR), 2003
Predisposizione del Piano della Mobilità comunale di Traversetolo, comprensivo della redazione di un modello di simulazione del traffico veicolare, predisposto nell’ambito della redazione del PSC e a supporto della Valutazione Ambientale Strategica delle scelte di Piano.

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DELLA SS.11 E DI VIALE BORLETTI
Comune di Corbetta (MI), 2003
Progetto per la riqualificazione urbana e la messa in sicurezza dello spazio pubblico che interessa due strade di grande traffico in attraversamento urbano. Il progetto segue e specifica le politiche dello “Schema Direttore”.

STUDIO DI FATTIBILITA’ PER IL NUOVO TRACCIATO DELLA VIA EMILIA
Provincia di Parma, 2003
Lo studio, commissionato dalla Provincia di Parma propone un nuovo corridoio regionale che partendo dal confine tra le Province di Modena e Reggio Emilia, attraversa il territorio emiliano fino al confine settentrionale della Regione. Lo studio ha successivamente approfondito nel dettaglio la fattibilità dei nuovi percorsi in Provincia di Parma, definendo le caratteristiche tecniche ed i costi del tracciato. A supporto delle scelte progettuali sono stati effettuati specifici approfondimenti, necessari per valutare l’effettiva realizzabilità delle opere, in materia trasportistica, ambientale e storico-insediativa. La predisposizione di un modello di simulazione del traffico ha consentito di valutare le potenzialità di funzionamento della nuova infrastruttura e le capacità di decongestionamento della rete.

ANALISI DEL SISTEMA DELLA MOBILITA’
Comune di Fossano (CN), 2003
Analisi del sistema della Mobilità comunale propedeutiche alla redazione del PRGC e predisposizione di un modello di dettaglio di simulazione del traffico, comprensivo della simulazione dei singoli nodi stradali. La redazione dello studio è stata preceduta da una campagna di rilevazione dei flussi di traffico e delle origini e destinazioni dei mezzi in transito (22 postazioni).

PIANO GENERALE DEL TRAFFICO URBANO
Comune di Silvi (TE), 2002-2003
Aggiudicazione dell’incarico per la redazione del PGTU ai sensi del N.C.S. e valutazione dei provvedimenti gestionali ed organizzativi di regolamentazione del traffico, con predisposizione di politiche e di interventi per la moderazione del traffico.

PROGETTO TRANSIT POINT
T-Consulting, 2002
Studio di fattibilità per l’allestimento di una piattaforma logistica a supporto del sistema metropolitano della costa romagnola per conto della Provincia di Rimini, del CAAR, delle Associazioni di Categoria degli Autotrasportatori, in collaborazione con il prof. A.Buffa.

RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE DELL’AREA PRODUTTIVA DI PIANORO
Comune di Pianoro (BO), 2002
Valutazione di sostenibilità economica ed ambientale della riqualificazione dell’area produttiva di Pianoro in ambito fluviale del Savena come Area Ecologicamente Attrezzata; in collaborazione con AIRIS.

PIANO STRATEGICO STRUTTURALE
Comune di Bologna, 2002
Consulenza sviluppata per la costruzione del P.S.S.C. della Città Bologna, finalizzata alla definizione dei programmi di attività per la formazione del nuovo strumento urbanistico in attuazione della L.R. 20/2000 e per la costruzione di strategia di assetto dell’area metropolitana.

SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE PROVINCIALE
Provincia di Lecco, 2002
In occasione del P.T.P. allestimento di un G.I.S. delle caratteristiche paesaggistiche ed insediative del territorio della provincia di Lecco (uso del suolo, caratteristiche idro-geologiche, emergenze naturalistiche, emergenze paesaggistiche, funzioni urbane, catalogazione beni culturali, infrastrutture, morfologia, previsioni urbanistiche, previsioni di Piano ). Sistema sviluppato in ambiente ARC/VIEW su basi acquisite in scala 1:10.000.

PROGETTO TRANSIT-POINT
T-Consulting, 2002
Studio di fattibilità per l’allestimento di una piattaforma logistica a supporto del sistema metropolitano della costa romagnola per conto della Provincia di Rimini, del CAAR, delle Associazioni di Categoria dell’Autotrasporto, in collaborazione con il prof. A. Buffa.

ANALISI DEL SISTEMA INFRASTRUTTURALE PROVINCIALE
Provincia di Lecco, 2002
Nell’ambito della predisposizione del Piano Territoriale della Provincia di Lecco, analisi del sistema della Mobilità con predisposizione di un modello tattico di simulazione del traffico esteso all’intero ambito delle provincia di Lecco, Como, Bergamo e Milano, con cui è stata stimata l’efficacia delle previsioni infrastrutturali del Piano.

MESSA IN SICUREZZA DI VIALE XXV APRILE
Provincia della Spezia, 2002
Progettazione preliminare, ai sensi della L. 109/94, della “Messa in Sicurezza di Viale XXV Aprile” nell’ambito del PRUSST “Golfo Val di Magra”. Il progetto prevede opere di ristrutturazione degli incroci, allargamenti e rettifiche delle sezioni stradali.

PIANO DIRETTORE DELLA MOBILITA’
Comune di Corbetta (MI), 2002
Incarico per lo sviluppo del sistema della mobilità comunale finalizzato a una progettazione del sistema della viabilità meccanizzata, alla realizzazione di una rete di mobilità ciclistica del territorio comunale e una riqualificazione delle aree urbane attraverso il sistema della mobilità urbana ed adeguata caratterizzazione degli spazi.

SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE PROVINCIALE
Provincia di Cuneo, 2001
In occasione del P.T.P. allestimento di un G.I.S. delle caratteristiche ambientali, storico-culturali ed insediative del territorio cuneese (uso del suolo vegetazione, caratteristiche idro-geologiche, emergenze naturalistiche, beni culturali, vincoli amministrativi, funzioni urbane, infrastrutture, morfologia,). Sistema sviluppato in ambiente ARC/INFO e ARC/VIEW su basi acquisite in varia scala dal 1:10.000 a 1:100.000.

AGGIORNAMENTO DELL’ATLANTE NAZIONALE DEL TERRITORIO RURALE
Ministero per le Politiche Agricole, 2001
Aggiornamento del GIS sulle condizioni fisico-ambientali e insediative del territorio rurale nazionale ed allestimento delle monografie regionali. Predisposizione di un sussidio multimediale per la comunicazione sociale del Progetto.

PROGETTO PER LA RISTRUTTURAZIONE DELLA BANCA DATI GEOLOGICA
Regione Emilia Romagna, 2001
Realizzazione di uno studio e di una indagine sulle esigenze conoscitive dei pianificatori territoriali in relazione ai dati geologici.

PIANO DELLA MOBILITA’ URBANA
Comune di Felino (PR), 2001
Incarico per lo sviluppo del sistema della mobilità comunale finalizzato a una progettazione del sistema della viabilità meccanizzata, alla realizzazione di una rete di mobilità ciclistica del territorio comunale e una riqualificazione delle aree urbane attraverso il sistema della mobilità urbana ed adeguata caratterizzazione degli spazi. Analisi degli impatti del traffico generato dalle nuove previsioni insediative commerciali e industriali previste dalla variante al PRG in corso di redazione, stimati con l’ausilio di un modello di simulazione del traffico veicolare esteso all’intero territorio comunale e predisposto nell’ambito dello studio.

PIANO GENERALE DEL TRAFFICO URBANO
Comune di Gatteo (FC), 2001
Redazione del PGTU ai sensi del N.C.S. e valutazione dei provvedimenti gestionali ed organizzativi di regolamentazione del traffico, con predisposizione di politiche e di interventi per la moderazione del traffico distinte per il periodo di alta stagione (mese di agosto) e per quello ordinario di bassa stagione. L’efficacia delle soluzioni previste è stata verificata con l’ausilio di un modello di simulazione del traffico veicolaredi dettaglio esteso all’intero territorio comunale e comprensivo della simulazione dei singoli nodi stradali, predisposto nell’ambito della redazione del PGTU.

MODELLO DI SIMULAZIONE DEL TRAFFICO DELLA RETE VIARIA COMUNALE IN AGGIORNAMENTO AL PIANO URBANO DEL TRAFFICO
Comune di Correggio (RE), 2001
A seguito della adozione del PRG, valutazione delle conseguenze sul sistema viario comunale dovute ai carichi veicolari indotti a seguito dell’attuazione delle previsioni insediative. Predisposizione di un modello di traffico e valutazione al 2010 delle conseguenze sul sistema della mobilità dovute a modificazioni della domanda (ovvero valutazione delle trasformazioni indotte nella matrice degli spostamenti dovute sia agli incrementi generalizzati di traffico sulla rete viabilistica, sia alle macro trasformazioni del sistema insediativi locale) e modificazioni del sistema di offerta, rappresentante della nuova viabilità di progetto previste dal nuovo P.R.G.

PROGETTO ESECUTIVO PER LA REALIZZAZIONE DI UNA INTERSERZIONE ROTATORIA
Comune di Bagnolo in Piano (RE), 2001
Redazione di progetto esecutivo, ai sensi della L. 109/94, per la riorganizzazione di una intersezione stradale con svincolo rotatorio.

STUDIO DI FATTIBILITA’ PER IL NUOVO POLO UNIVERSITARIO TORINESE
Regione Piemonte, 2000-2001
Nell’ambito dell’aggiudicazione come capofila del raggruppamento di imprese con REAG srl di Roma ad Area di Torino del bando europeo indetto dalla Regione Piemonte per l’integrazione nel territorio dei nuovi poli scientifici dell’Università degli Studi di Torino nel quadrante sud-ovest dell’area metropolitana, predisposizione di un modello multimodale per verificare gli effetti dovuti alla riorganizzazione del sistema universitario. Valutazione degli effetti e delle nuove infrastrutture e sistemi di trasporto pubblico necessari per garantire la sostenibilità dell’insediamento universitario e la sua integrazione trasportistica e funzionale nel contesto circostante.

STUDIO DI FATTIBILITA’ PER LA CONFIGURAZIONE DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO DELL’AREA METROPOLITANA TORINESE
Regione Piemonte, 2000-2001
Nell’ambito del raggruppamento di imprese con REAG srl di Roma (capofila) ed Area di Torino aggiudicatario del bando europeo indetto dalla Regione Piemonte per lo studio di fattibilità relativo alla configurazione e allo sviluppo del sistema bibliotecario dell’area metropolitana torinese, valutazione degli effetti sul sistema dei trasporti attraverso la predisposizione di un modello logistico con valutazione delle differenze di accessibilità e di costo di trasporto di differenti scenari organizzativi ed insediativi, con particolare riferimento alla realizzazione della nuova sede della Biblioteca Civica Centrale di Torino.

PIANO PROVINCIALE DELLA MOBILITA’ E DELLA LOGISTICA RAPPORTO CONOSCITIVO
Provincia di Parma, 2000-2001
Inquadramento delle problematiche relative ai temi della mobilità (come sistema esteso) con particolare riferimento al campo del trasporto pubblico e della logistica, ma affrontate in un quadro ricognitivo che comprende tutte le componenti della mobilità pubblica e privata e la sostenibilità delle scelte proposte dal P.T.C.P. Indagine e raccolta dei dati conoscitivi disponibili, integrata da interviste a testimoni privilegiati, che consentano di implementare da subito il sistema decisionale, sapendo che può essere successivamente corretto ed orientato, senza attendere il completamento del lungo ciclo analisi – valutazione – progetto.

STUDIO DI FATTIBILITA’ PER IL NUOVO POLO UNIVERSITARIO TORINESE
Regione Piemonte, 2000
Aggiudicazione come capofila del raggruppamento di imprese con REAG srl di Roma ad Area di Torino, del bando europeo indetto dalla Regione Piemonte per l’integrazione nel territorio dei nuovi poli scientifici dell’Università degli Studi di Torino nel quadrante sud-ovest dell’area metropolitana con particolare attenzione alle problematiche della qualificazione ambientale dell’insediamento universitario e della sua integrazione trasportistica e funzionale.

DOCUMENTO PROGRAMMATICO PER LA PIANIFICAZIONE URBANISTICA DELLA CITTA’ DI VICENZA
Comune di Vicenza, 2000
Aggiudicazione in raggruppamento con Giovanni Crocioni e Luigi Napoli del bando indetto dal Comune di Vicenza per la progettazione del documento preliminare programmatico per la pianificazione urbanistica della Città di Vicenza.

CONSULENZA AREA EX LANEROSSI
Comune di Schio (VI), 2000
Consulenza all’Amministrazione Comunale nell’istruttoria del Piano di Recupero Area ex Lanerossi: l’intervento costituirà, nei prossimi decenni, una delle principali trasformazioni urbanistiche per il comune di Schio, e presenta condizioni di particolare complessità urbanistica (contiguo al centro storico), dimensionale (circa 15 Ha e 300.000 mc), funzionale e storico testimoniali (“Fabbrica Alta”). Il programma di attività è orientato ad individuare le condizioni per coniugare un corretto inserimento urbanistico ambientale e una efficace attuazione dell’intervento in relazione agli obiettivi della pubblica amministrazione e alle caratteristiche del mercato immobiliare locale.

PIANO DEL COMMERCIO
Comune di Rimini, 1998-2000
Per effetto della nuova Legge Regionale di recepimento del Decreto Bersani, l’incarico per la redazione del Piano Commerciale, di cui era già stata sviluppata la componente programmatica, è come stato riorientato nella direzione di verificare ed adeguare lo strumento urbanistico generale ai nuovi contenuti della legge.

GREEN PUBLIC PROCUREMENT
A.G.A.C. Reggio Emilia, 2000
Ricerca finalizzata a definire procedure e condizioni per politiche di acquisto orientate alla preferenza dei materiali e dei servizi eco-compatibili.

CONSULENZA PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA DI UNA INTERSEZIONE ROTATORIA
Arteas, 2000
Consulenza alla società ARTEAS per la redazione di un progetto esecutivo di un’intersezione di un’intersezione stradale con verifica degli standard plano-altimetrici e delle condizioni operative dell’intersezione in progetto.

APPROFONDIMENTO DEL P.T.P. SULL’AREA METROPOLITANA VERONESE
Provincia di Verona, 1997-1999
Dopo l’adozione del P.T.P. la Provincia ha curato gli approfondimenti analitici e progettuali sull’area centrale, finalizzati alla redazione di un Accordo di Programma per lo sviluppo metropolitano con il Comune di Verona e gli altri Comuni interessati. Il documento di intenti, predisposto sulla base di percorsi di valutazione disciplinare e di attività di ascolto sociale, individua i Temi di Approfondimento Metropolitano, delinea la natura ed il processo di formazione dei Progetti di Cooperazione Metropolitana e del Masterplan per l’area della Grande Verona.

PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA PUBBLICA “CAMPO LE NOCI”
Comune di Castelnuovo Monti (RE), 1998
Esperienza di pianificazione integrata incentrata su un progetto di riqualificazione urbana supportata da un percorso complesso comprensivo della formazione di un Programma di riorganizzazione della mobilità urbana (in anticipazione alla formazione del P.U.T)., di una Variante al P.R.G., di Linee di indirizzo per l’assetto della rete commerciale, di un Piano particolareggiato di iniziativa pubblica.

STUDIO SUL FABBISOGNO ABITATIVO DELL’AREA METROPOLITANA BOLOGNESE
Comune di San Giovanni in Persiceto (BO), 1994-1995
Analisi sul fabbisogno e la domanda abitativa, e sulle politiche insediative per la residenza nell’area metropolitana bolognese (pubblicato su Metronomie).

STUDIO DI FATTIBILITA’ E DI LOCALIZZAZIONE DEL NUOVO OSPEDALE DI FIORENZUOLA D’ARDA
U.S.L. n°3 di Fiorenzuola d’Arda (PC), 1992
Studio di Fattibilità per la riorganizzazione dei presidi ospedalieri dell’ U.S.L. n° 3 di Fiorenzuola (presidi di Fiorenzuola, Cortemaggiore, Monticelli d’Ongina e Villanova d’arda con la previsione di riconversione dei presidi esistenti e di localizzazione di un nuovo stabilimento ospedaliero. Lo studio ha dato luogo ad una apposita variante urbanistica ed alla successiva progettazione dell’ospedale.

STUDIO DI LOCALIZZAZIONE DEL NUOVO OSPEDALE DI PESARO
S.T.S. – Comune di Pesaro, 1991
Nell’ambito dello Studio di Fattibilità per la realizzazione di un nuovo presidio ospedaliero CAIRE ha curato lo studio di localizzazione, ricostruendo lo schema strutturale urbano e valutando comparativamente le localizzazioni ipotizzabili. Lo studio ha dato luogo ad una apposita variante urbanistica. Il progetto – e il processo decisionale cui ha dato luogo sono presentati in gestire il prevedibile, pianificare l’imprevisto – studio di localizzazione del nuovo ospedale di Pesaro pubblicato in Marche Territorio n°3 1992.

Urbanistica

Architettura
e Rigenerazione Urbana

Mobilità Sostenibile
e Smartcity

Sviluppo Locale